Categoria: Da non perdere

ENRICO FRIGNANI: il fotografo che cuce i libri

Frammenti di vita vissuta che regalano storie ed emozioni. Sono queste le sensazioni che si provano aprendo un libro di Enrico Frignani.

Enrico Frignani è un’artista-fotografo torinese, un creatore di concept e progetti straordinari: neo-head packet, “scatole dei ricordi”, che custodiscono oggetti favolosi, che hanno il fascino del tempo e il valore di un piccolo tesoro.

neo-head packet

Nel 2009 realizza A-SECRET, libri cuciti a mano, contenitori di fotografie, pensieri e parole, oggetti, immagini, suoni e ricordi da cui emerge, la sua lunga ricerca antropologica condotta in ogni parte del mondo per cogliere attraverso la fotografia, l’anima segreta della gente e il vero genius loci dei luoghi visitati.

Enrico-Frignani-Berlin-for-you_main_image_object

Enrico-Frignani_main_image_object

E oggi? Racconta Berlino, la sua nuova città, con Berlin for you e il blog 10x13berlin.

Pitti Filati 72: un mondo di ricerca e colore

PITTI_FI_HF_ADV2

Pitti Immagine Filati, l’appuntamento internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria, si svolgerà alla Fortezza da Basso di Firenze dal 23 al 25 gennaio 2013. Laboratorio di ricerca ma anche osservatorio per le nuove tendenze del lifestyle globale, Pitti Filati presenta l’eccellenza della filatura su scala internazionale al suo pubblico, buyer provenienti da tutto il mondo e designer dei marchi più importanti del fashion business, che vengono a Firenze in cerca di suggestioni creative. Protagonista di questa 72esima edizione, l’anteprima mondiale primavera/estate 2014 delle collezioni di filati per maglieria.

Lo Spazio Ricerca di Pitti Filati 72 esplora con FESTA FIESTA FEST FESTIVAL, tema e titolo di questa stagione, la dimensione di festa, intesa come esperienza di condivisione e benessere collettivo, per apprezzare quanto di più ricco, colorato e positivo offrono le varie culture e regioni. Sarà un viaggio alla scoperta di feste popolari, processioni, festival estivi e fenomeni sociali in tutto il mondo, ma anche una pausa distensiva e insieme energizzante, per il corpo e la mente.

Pitti Uomo 83

NOVITÀ DI QUESTA EDIZIONE

Pitti BookswearMania Il tema-guida dei saloni invernali di Pitti.  Bookswear perché vestiamo i libri che leggiamo.

Lacrime nella pioggia La perfomance di Felice Limosani al Vintage Academy di Pitti Filati Atmosfera alla Blade Runner, scenari nebbiosi e radioattivi come la Hong Kong immaginata da Ridley Scott, tra acqua, raggi laser e video animazione in 3D: questa è la nuova performance di Felice Limosani, video artista e digital storyteller con collaborazioni di richiamo internazionale nonché uno degli ospiti di questa edizione di Pitti Filati.

Vintage Selection n. 21

Tema di questa edizione, Missione Futuro: la fantascienza e il retro-futurismo, l’immaginazione del futuro che si pensava potesse realizzarsi a partire dagli anni Cinquanta/Sessanta: tema affascinante su cui si sono esercitati molti importanti stilisti e designer in tutto il mondo.

VINTAGE SELECTION 21: GO TO THE FUTURE

VINTAGESELECTION

Dal 23 al 27 gennaio 2013 la Stazione Leopolda di Firenze ospiterà Vintage Selection n.21, quella che ormai non è più solo una mostra-mercato di moda e oggettistica vintage e remake tra le più autorevoli in Italia e in Europa, ma un vero e proprio festival della cultura vintage che ogni sei mesi rinnova il suo programma di mostre, eventi e iniziative, dentro il salone e in città. A Vintage Selection partecipano appassionati, collezionisti e gente comune in cerca di qualcosa di originale, ma anche fashion designer e creativi degli uffici stile delle grandi aziende internazionali di moda che si ritrovano a Firenze per Pitti Immagine Filati, il salone di Pitti Immagine che si svolge negli stessi giorni alla Fortezza.

Tema di questa edizione, MISSIONE FUTURO: la fantascienza e il retro-futurismo, l’immaginazione del futuro che si pensava potesse realizzarsi a partire dagli anni Cinquanta/Sessanta. Terza tappa per I-Love-Archive, il progetto di Stazione Leopolda e Pitti Immagine che presenta una selezione d’immagini tratte dagli archivi di Pitti che mettono in scena mode e stili lanciati nel corso del tempo. In questa edizione la mostra, intitolata “FUTURE TREND”, è dedicata a indagare il lato più innovativo della moda d’antan.

Un’altra importante iniziativa che sarà presentata in anteprima presso lo spazio Alcatraz della Stazione Leopolda è il progetto: “My Vintage Academy” di Barbara Ricchi. Punto di partenza, un catalogo-archivio raccolto in quasi 30 anni di storia all’interno del laboratorio artigiano Giorgio Linea, specializzato nella ricerca di nuove tendenze. Obiettivo di MVA è mettere a disposizione degli addetti ai lavori questo patrimonio di conoscenze attraverso una piattaforma digitale on line: uno strumento innovativo di ricerca per coniugare il passato del vintage con la tecnologia contemporanea. Felice Limosani interpreta il progetto MVA con “Tears in rain”, spettacolare performance “site specific” liberamente ispirata a Blade Runner e alle sue atmosfere. Una trasposizione artistica di uno tra i più celebri film di fantascienza e un racconto simbolico che riflette sull’importanza di possedere dei ricordi per alimentare il futuro. Prima assoluta, poi, per TeatroDramma: 3 puntate nei primi 3 giorni del salone per raccontare in tono ironico e surreale una pubblicazione culto degli anni Sessanta, L’Enciclopedia delle Donne, dedicata all’universo domestico femminile. E ancora, proiezioni di clips da film di fantascienza di quel periodo.

Alla loro prima ufficiale anche i Workshop: lezioni sul rapporto tra fashion design e vintage organizzate dai più importanti esperti del settore e Vintage Tours,un’allegra mostra che vedrà protagonisti Vespe, Lambrette, Ciao, Atala e altri mezzi a due e quattro ruote.
Dopo il grande successo del primo appuntamento troverete di nuovo Miss&Mister Vintage,concorso e premiazione della migliore coppia vintage presente al salone, e Tag Automatica,cabina fotografica da cui i visitatori postano sul social network preferito la propria immagine indossando abiti messi a disposizione dagli espositori.

PITTI_HF_FI_ESPOSITORI

All’interno della mostra-mercato sarà inoltre possibile visitare l’ Archivio Storico Vintage di Reggello -Fi- presente con un archivio di giubbotti da Motociclista anni 50/60 e capi risalenti alla Prima e Seconda Guerra Mondiale. Tra un acquisto e l’altro sarà poi possibile visitare lo spazio dedicato ad UB, realtà nata dalla rivisitazione di uno storico esercizio fiorentino, all’interno del quale sarà possibile trovare mobili, luci, complementi di arredo, accessori di abbigliamento e carte da parati, tutti pezzi unici provenienti da varie epoche o creati appositamente per UB. Presenti come sempre anche la Lounge Area dove trascorrere very vintage happy hours, e il Dance Floor animato da dj e vj. La musica accompagnerà i visitatori nel percorso tra i vari stand con una selezione curata da Radio Toscana – radio partner della manifestazione. Nella zona relax il bar/ristorante della manifestazione sarà curato da Convivium, realtà di spicco tra le società di catering presenti sul territorio di Firenze.  Saranno 58 gli espositori protagonisti di Vintage Selection, per un pubblico di operatori e appassionati che nell’ultima edizione invernale ha toccato quota 13.000 presenze. Remake, la sezione speciale dedicata alle collezioni delle aziende che realizzano vintage customizzato, proponendo capi sottoposti a trattamenti innovativi o trasformati attraverso interventi sartoriali, che buyer e visitatori potranno acquistare direttamente.

Potrete trovare tutte le info sui workshop qui!

3 DAY: PITTI STREET STYLE

3 GIORNO alla Fortezza da Basso a Firenze. Oggi nemmeno la pioggia ha fermato i visitatori di Pitti Uomo 83! I completi gessati si Riconfermano, così come le stampe a righe e i quadretti di diverse dimensioni, dalle sfumature più eccentriche ai classi grigio-nero, blu e cammello. Una novità: il gilet di pelliccia indossato sul classico parka e cardigan abbinati a camice in denim e pantaloni casual.

Pitti Uomo 83 535

Importanti come sempre i dettagli: gilet rigorosamente doppiopetto, papillon colorati, maxi foulard e sciarpe di lana, bastone da passeggio per aspiranti dandy e mocassini con dettagli a contrasto.

[nggallery id=110]

 

PITTI UOMO: REPORTAGE DALLA FORTEZZA DA BASSO

Quale sarà il guardaroba maschile per l’autunno-inverno 2013-2014?

Pitti Uomo 83 010

Prima di scoprire tutte le principali novità di stile da Pitti Immagine Uomo, qualche immagine della favolosa location: la Fortezza da Basso, che per quest’edizione s’è trasformata in una libreria a cielo aperto perché…LA MODA E’ CULTURA!

Pitti Uomo 83 014

Booksweari -il tema guida di Pitti 83- perché vestiamo i libri che leggiamo. Che siano libri di carta o no non importa: leggere andrà sempre di moda!

L’ immagine di un grande skatebord sbuca all’improvviso da uno scenario teatrale fatto di libri suggerisce che leggere è un’esperienza capace di sorprendere e creare nuove idee. L’ingresso del Padiglione Centrale accoglie i visitatori con un’istallazione di libri sospesi al soffitto, mentre all’interno e all’esterno di altri padiglioni, il tema del libro si diffonde in un caleidoscopio di immagini e scenografie divertenti.

Anche Pitti W ospite alla Dogana c’è un’installazione dedicata al libro: sette scale-librerie di diverse altezze piene di libri che si sollevano su un lago fatto di libri-onde.

[nggallery id=107]

PITTI UOMO 83: FOLLOW ME!

Eventi, tendenze, fashion diaries e tanto altro ancora! 

A Pitti Uomo 83 e Pitti W 11 il mondo fashion e lifestyle sono in continuo movimento. Siete curiosi di scoprire in anteprima le tendenze per l’autunno-inverno 2013-2014?  Per non perdervi neanche un secondo, seguitemi su Twitter e Facebook e Instagram!

Twitter: @valepercolore, ecco gli hastag: #PittiUomo83, #PittiW11, #Pitti Fondazione Discovery

Facebook: VALEPERCOLORE

Instagram: alismune

Dai un’occhiata anche alle pagine facebook ufficiali della manifestazione agli indirizzi:

Pitti Uomo Fan Page

Pitti W Fan Page

Fondazione Pitti Discovery Fan Page

 

 

Pitti Uomo 83: Style Notes

Fervono i preparativi dell’83° edizione di Pitti Immagine Uomo, in programma dall’8 all’11 gennaio alla Fortezza da Basso di Firenze, che quest’anno vedrà come ospiti speciali Ermanno Scervino e la maison Kenzo, tra i 1062 marchi per l’uomo e le 70 collezioni donna a Pitti W, alla Dogana.

Scervino sfilerà con la collezione uomo e la pre-collezione donna la sera del 9 gennaio a Palazzo Vecchio, mentre Kenzo il 10 gennaio presenterà in anteprima a Firenze, la collezione uomo, nel Mercato Centrale di San Lorenzo.

 

Guest Designer Pitti W 11 sarà invece la maison Kitsuné, eclettico brand nippo-francese dietro il quale ci sono Gildas Loac e Masaya Kuroki. Il marchio parigino che accosta musica, moda a una lunga lista di collaborazioni internazionali, il 10 gennaio a Palazzo Capponi realizzerà un evento speciale per Firenze. Tra le novità e le anteprime dalle più importanti aziende ospiti, Adidas SLVR, linea di sportswear disegnata da Dirk Schoenberger, presenterà la sua nuova collezione, Allegri proporrà una collezione ispirata all’archivio storico: “la celebrazione dell’Arte della Pioggia”, con un focus sull’impermeabile. Roy Roger’s lancerà il progetto “Tuscan Wool by Roy Roger’s”, capi in pura lana 100% interamente made in Tuscany. Un’anteprima italiana sarà per la collezione di Billy Reid, giovane stilista americano vincitore del Cfda. Camper presenterà un progetto speciale dedicato a uno dei suoi modelli iconici, la -Pelota-. La Fondazione Pitti Discovery esporrà in anteprima a Pitti Uomo 83, “White Mountaineering”, il brand giapponese disegnato dal designer Yosuke Aizawa.

La nuova sezione Pitti Italics, dedicata alle nuove generazioni di fashion designer italiani, vedrà il ritorno di Andrea Pompilio con un fashion show alla Stazione Leopolda il 9 gennaio. Infine New Performer 2013 é Erk Bjerkesjoe, designer svedese, vincitore dell’edizione 2012 di Who is on next? Uomo, che il 9 gennaio mostrerà la collezione uomo con una performance negli spazi di Villa Favard.

Questi e tanti altri ancora, gli appuntamenti e le novità che saranno presentate a questa nuova edizione di Pitti Immagine Uomo!

PITTI BOOKSWEAR MANIA

Un omaggio ai libri e alla loro bellezza scenografica!

 

PITTI BOOKSWEARMANIA: il tema-guida dei saloni invernali di Pitti.

Bookswear perché vestiamo i libri che leggiamo. Che siano libri di carta o no non importa: leggere andrà sempre di moda – dice Agostino Poletto, vice direttore generale di Pitti Immagine. E perché, anche quando non sono loro stessi a dircelo direttamente, ci facciamo sempre un’idea di come vestono i personaggi dei nostri libri preferiti. Pitti BookswearMania è la passione di leggere libri che nutre il mondo della moda e che la moda stimola a sua volta. Libri che formano un gigantesco skateboard per suggerire che leggere è sempre un’esperienza eccitante e spericolata; libri che diventano facciate intere di edifici; libri che fanno da tela perché queste idee diventino un’immagine; libri da arredo d’interni con le loro copertine dai titoli famosi ma del tutto inediti”.

Luogo-manifesto di Pitti BookswearMania– con un progetto di allestimento di Oliviero Baldini – sarà il grande piazzale della Fortezza da Basso che si apre davanti al Padiglione Centrale, ma anche all’interno dei diversi padiglioni, e il libro diventerà materiale d’eccezione per soluzioni e oggetti originali d’arredo.

L’atmosfera di Pitti BookswearManiasarà ricreata anche in Dogana, a Pitti W, con contaminazioni sul tema del libro presenti nel layout del salone donna, con scenografie e installazioni d’impatto.

Valentino: Master of Couture

Dall’abito vintage indossato da Julia Roberts agli Oscar nel 2001, all’abito da sposa di Jackie Onassis dalla White Collection del 1968, fino a quello delle nozze della Principessa Marie-Chantal di Grecia nel 1995.

Sono solo alcuni degli oltre 130 modelli di Valentino che saranno esposti alla Somerset House di Londra dal 29 novembre al 3 marzo 2013 alla mostra “Valentino: Master of Couture, dedicata al grande stilista italiano e ai suoi 50 anni di carriera. Curata da Alistair O’Neill insieme a Patrick Kinmonth e Antonio Monfreda e con la collaborazione dello stesso Valentino e di Giancarlo Giammetti, la mostra include creazioni, molte delle quali inedite, provenienti dalle passerelle, dai red carpet e da clienti private.

Il percorso espositivo diviso in tre sezioni, parte del mondo privato di Valentino con fotografie inedite dal suo archivio personale, per poi far “sfilare” i visitatori in una passerella da cui ammirare i capi Valentino Couture, dagli anni 50 a oggi. Una sala sarà dedicata al Museo Virtuale Valentino Garavani mentre alla fine della mostra una serie di filmati svelerà lo spettacolare dietro le quinte dell’atelier della Maison.

SOMERSET HOUSE 29 November 2012 – 3 March 2013

INFO: Daily 10.00-18.00, until 21.00 Thursdays
(24 & 31 Dec: 10.00-16.00, 25 & 26 Dec: closed, 1 Jan: 12.00-18.00)

COST: £12.50/£9  BOOK TICKETS NOW

WHERE: le stazioni della metro più vicine sono: Temple, Covent Garden, Charing Cross and Embankment.

 

 

GUERRILLA KNITTING. A LITTLE MARKET ITALIA VESTE BOLOGNA DI LANA!

In occasione della fiera Il Mondo CreativoALittleMarket Italia – il nuovo portale di compravendita online di oggetti fatti a mano in Italia – in collaborazione con Lanar – marchio storico dei filati di alta gamma Made in Italy – e FrizziFrizzi – il celebre sito lifestyle di Bologna – vestiranno di lana alcuni monumenti e scorci di Bologna, creando una vera e propria incursione di guerrilla knitting!

Sapete cosa sono le yarn bombing? Sono azioni di guerrilla STREE crochet ART, una nuova forma d’arte urbana che ricopre di filati lavorati a maglia o all’uncinetto, panchine, pali della luce, statue, cestini…insomma  qualsiasi cosa vi suggerisca la vostra fantasia!

Il 16 e 17 Novembre, Elisabetta Ardu di “Gli Intrecci di Fusilla” interpreterà con i filati Lanar tre particolari scorci cittadini:

• Le colonne del portico di Piazza Verdi;

• La finestra di via Piella, denominata “La Piccola Venezia”;

• I lampioni e la statua centrale della scalinata del Pincio.

Ogni luogo verrà dunque RIvestito e racconterà la storia dei tre marchi coinvolti, aggiungendo degli elementi creativi unici, capaci di renderne le visioni e le passioni.

Le colonne di Piazza Verdi saranno dedicate ad A Little Market che, come in una piazza reale, si occupa di scambi e di creare occasioni di collaborazione.

La Piccola Venezia, la minuscola e magica finestrella di via Piella, sarà dedicata a Lanar, il marchio storico dei filati di alta qualità.

I lampioni e la statua centrale della scalinata del Pincio saranno infine, dedicati a FrizziFrizzi e a tutti gli abitanti di Bologna. La statua centrale con la sua Ninfa vedrà un piccolo intervento dal deciso riferimento al mondo della moda, quel background dal quale ogni giorno FrizziFrizzi coglie a piene mani con competenza e professionalità, senza mai abbandonare quell’ironia e compatezza nei propri principi fondanti. Oltre alla statua, il lampione, elemento utile e decorativo, verrà trasformato in un albero urbano dal quale far cadere ideali foglie di sogni e desideri, un elemento surreale che vuole omaggiare la creatività e il potere delle idee.

ALIttleMarket avrà anche uno stand a il Mondo Creativo,  padiglione 22 stand A1!

PASSATE PAROLA e…CI VEDIAMO IN FIERA! 🙂