Non potevo assolutamente mancare alla XXIX Edizione di Mercanteinfiera!
In ottobre Parma celebra il collezionismo con Mercanteinfiera. L’attesissima fiera di modernariato, antichità e collezionismo più grande d’Europa. Come ogni anno, ricchissime e innumerevoli sono state le proposte che hanno spaziato dai mobili antichi e d’epoca, ai dipinti e complementi d’arredo. Forte è stata anche la presenza di oggetti di modernariato, una vera e propria attrazione per designer, scenografi, architetti e personaggi dello spettacolo, sempre alla ricerca di pezzi storici, unici o da cui trarre semplicemente ispirazione. Ampi spazi sono inoltre stati dedicati interamente al piccolo collezionismo e al Vintage di qualità.Cos’è il Vintage?
Mai come in questo periodo sentiamo parlare di Vintage. Ma… chi realmente conosce il vero significato del termine?
Un fenomeno culturale. Un concetto sentimentale. Una tendenza trasversale, che invece di rivestire i panni della novità, indossa la memoria.
Se negli anni ‘70 l’abito di seconda mano, nasceva come fenomeno di moda in cui il risparmio rappresentava solo uno degli aspetti. Uno stile di contestazione, soprattutto negli Stati Uniti, adottato da chi si opponeva ai fenomeni di consumo di massa. Sbarcato in Italia il vintage ha rappresentato per i giovani un modo per coniugare voglia di stile a prezzi accessibili.
Oggi il vintage è un fenomeno del tutto diverso; chi lo compra è un pubblico sofisticato che cerca un modo per sfuggire all’omologazione degli stili, per affermare una propria identità attraverso capi che abbiano un passato, che raccontino una vita.
Aggirandomi estasiata tra gli stand, con la mia macchina fotografica sempre attenta a catturare qualche particolare capo, borsetta o accessorio, tra i 1.200 espositori presenti nei tre padiglioni della fiera, c’era anche A.N.G.E.L.O., ovvero Angelo Cairoli, un nome davvero importante nel vintage in Italia.
Non potevo non entrare a curiosare un po’,  rovistando soprattutto  nel baule dei foulard anni ‘50-‘60 o toccando tutti i  portafogli degli anni ‘70 (una verapassione-mania!)
A.N.G.E.L.O. Vintage clothing, ha portato a Mercanteinfiera una vasta selezione di capi ed accessori che custodisce preziosamente nel suo Vintage Palace a Lugo di Romagna.
Per una donna sempre alla ricerca di uno stile unico e personale ha esposto cappotti, pellicce d’antan, trench Burberry, borsette Christian Dior, Chanel e gli immancabili coloratissimi foulard Hermès, Gucci e YSL. Per l’uomo invece, i grandi classici dell’eleganza maschile: cappotti, impermeabili, cravatte, maglioni in cachemire e una vasta selezione di occhiali degli anni ’70 e ’80.
Al Vintage Palace considerato un tempio per i cultori del vintage sono conservati una tra le più ricche collezioni a livello europeo  di capi storici: oltre 120.000 pezzi esposti.
A.N.G.E.L.O. è un vero tempio del vintage ed sempre alla ricerca di un baule dimenticato pieno di tesori da scoprire.
Il mio viaggio alla fiera si stava per concludere ma…mi  sono concessa un ultimo giretto tra gli stand d’abbigliamento. Non potevo tornare a casa senza un piccolo acquisto: un piccolo portamonete color smeraldo targato anni ’60!
Agenda alla mano allora: se siete curiosi segnatevi un nuovo appuntamento tra abiti, borsette e bijoux, alla prossima fiera vintage di Parma dal 26 febbraio al 6 marzo 2011,  per farvi conquistare anche voi dalla Vintage Mania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.