Tag: Urban Style

Buon Compleanno Emporio Armani

È uno dei compleanni più importanti per la Moda Made in Italy. Giorgio Armani festeggia il ’30 compleanno della sua linea giovane, un marchio in continua crescita e in continua sperimentazione che ha acquistato la forza di uno style statement. Nessuno credeva trent’anni fa, che una linea di moda dedicata a raccontare il mondo sconfinato e difficile delle culture giovanili, avrebbe avuto successo. E invece, eccoci qua, davanti alle trenta candeline di una griffe che, in un modo del tutto originale, ha saputo raccontare le evoluzioni dei gusti giovanili, e non solo in tema di moda. Per la storia nasce ufficialmente nel 1981 con l’apertura del primo negozio Emporio Armani in via Durini a Milano. Negli anni ’80 un jeans Emporio Armani esprimeva libertà e rinnovamento di immagine. Se, all’inizio, il messaggio della moda Emporio Armani era indirizzato soprattutto ai giovani, con il tempo ha conquistato donne e uomini di ogni fascia di età e senza troppe distinzioni di fasce sociali, si trasformò poi nell’intramontabile urban style. E per festeggiare l’anniversario dei 30 anni di Emporio Armani, Giorgio Armani, ha creato una capsule collection di occhiali in cui le forme che hanno reso famoso il marchio sono riviste in chiave coloratissima, ironica e pop. Una mascherina a goccia ultrapiatta per lui e un occhiale tondo oversize per lei, riportano il logo “30th Emporio Armani” sulle lenti, l’aquila di metallo sull’asta e sono contenuti in uno speciale astuccio trasparente. Sul sito www.emporioarmani30.com attraverso una speciale web experience, è possibile personalizzare e acquistare online gli occhiali. Si può realizzare il proprio  paio di occhiali mixando a piacere i colori di aste, lenti e logo. Sono solo 1030 i pezzi disponibili sulla webpage in un inesorabile countdown. I web-surfer che invieranno al sito la loro fotografia con la propria creazione addosso, diventeranno poi protagonisti di un’opera d’arte digitale. 1030 volti diversi per altrettanti ritratti esclusivi che andranno a comporre uno straordinario mosaico pulsante e colorato!

 

 

 

 

Moda giramondo: particolari di stile ed eleganza!

Pitti, un vero “palcoscenico di desideri” immortalato da fashion blogger, fotografi e curiosi ricercatori di tendenze come me che, impazzivano alla caccia dei meglio-peggio vestiti, delle icone di stile e dei dandy per caso. Ecco tutte le tendenze emerse da questo Pitti Immagine Uomo! …

… È stato delizioso lasciarsi trasportare da un padiglione all’altro della Fortezza da Basso alla ricerca di ispirazioni per l’autunno/inverno 2011. Io mi sono concentrata sul lato più informale della moda maschile, facendomi catturare dalle sezioni“L’altro Uomo e New Beat” che includevano brand giovani ed innovativi che univano la cura dai materiali alle sperimentazioni stilistiche.

L’uomo del prossimo autunno-inverno nel suo look d’ispirazione vintage e militare mescolerà il cardigan, che diventerà una giacca come quello presentato dal maglificio GPR che mi ha conquistato per la morbidezza e per la cura sartoriale. La camicia a stampa check – dal micro al macro -, righe e quadretti sostituiranno le più tradizionali soluzioni jacquard. Il denim slim fit rigorosamente in cotone organico, limited edition e total grey, avrà il sapore immancabilmente vintage. Le sneakers dall’allure old classic o minimal, ma dai materiali high tech.

Dettagli immancabili saranno i gemelli intesi come accessorio must-have: preziosi, eccentrici sempre personalizzati e i calzini rigorosamente coloratissimi come quelli di Happy Socks. Borse morbide e capienti, dotate di eleganti cuciture. Un invito al viaggio e all’arte di viaggiare leggeri, ma con tutto l’occorrente.

Ritorna con gran stile anche il borsello, protagonista di “WOOF by MOMABOMA”, una linea di borse e accessori in pelle recuperata da vecchi divani con inserti in carta di quotidiani vintage, così com’è di tradizione ormai del brand nato a Bologna dalla creatività fantastica di Maurizio Longati.

Cosa m’ha colpito di questo borsello? È una borsa che si occupa del guardaroba del manager in viaggio, una sorta di “maggiordomo in tasca”, perché è dotato sul retro di una tasca scorporabile che contiene, proprio per le trasferte di lavoro, due grucce pieghevoli per appendere in auto o in treno la giacca, la spazzolina per ravvivare i tessuti e il calzascarpe.

L’uomo del prossimo inverno possiederà lo spirito dell’esploratore contemporaneo, ma conserverà un outfit impeccabile nella vita di tutti i giorni.

Insomma come si dice, tutto il resto è … moda!